Accertamento della paternità: il giudice non può rifiutare la Ctu ematologica

Accertamento della paternità: il giudice non può rifiutare la Ctu ematologica

di Valeria Zeppilli – Spiacevole la questione del riconoscimento del rapporto di filiazione.

Ma l’accertamento della paternità o della maternità è una questione che non può lasciare nulla di intentato.
Tanto che, in presenza di elementi validi a riconoscere il predetto rapporto, il giudice che si occupa della controversia non può rifiutare la C.T.U. ematologica.
Questo, almeno, è quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza numero 23290/2015, depositata il 13 novembre (qui sotto allegata).
Nel caso sottoposto all’attenzione dei giudici, la Corte d’Appello aveva rigettato l’istanza di ammissione della C.T.U., ritenendola rinunciata in ragione del fatto che all’udienza fissata per l’ammissione delle istanze istruttorie la parte aveva chiesto il rinvio della causa …

Leggi: Accertamento della paternità: il giudice non può rifiutare la Ctu ematologica
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche