Affido condiviso: va evitata la collocazione troppo frazionata del minore

Affido condiviso: va evitata la collocazione troppo frazionata del minore

di Valeria Zeppilli – L’affido condiviso, benché preferibile per i minori (e anche per i genitori), non deve comunque essere gestito in maniera tale da compromettere gli interessi dei più piccoli.

A tal proposito, particolarmente interessante è un’ordinanza emessa dal Tribunale di Perugia in data 6 luglio 2015 (qui sotto allegata).
In essa, infatti, si è chiarito come l’eccessivo frazionamento della permanenza del figlio presso l’uno o l’altro genitore non risponda agli interessi del minore ma, costringendo il bambino a continui spostamenti, imponga a quest’ultimo un’organizzazione delle incombenze quotidiane che può risultargli troppo gravosa.
Ciò soprattutto nel delicato momento in cui il egli inizia la sua vita scolastica.
Così, se di certo vanno garantite le occasioni di…

Leggi: Affido condiviso: va evitata la collocazione troppo frazionata del minore
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche