Anche LinkedIn sotto attacco: cosa fare

Anche LinkedIn sotto attacco: cosa fare


Furto dati, nella rete anche LinkedInLinkedIn, cosa fare se si sospetta il furto di datiIl Garante privacy apre un’istruttoriaFurto dati, nella rete anche LinkedIn[Torna su]
Dopo Facebook a finire nel mirino dei ladri del web adesso c’è LinkedIn, servizio online di rete sociale, gratuito utilizzato nello sviluppo di contatti professionali (tramite pubblicazione e diffusione del proprio curriculum vitae) e nella diffusione di contenuti specifici relativi al mercato del lavoro. La rete è sviluppata in oltre 200 paesi. Sembra che i profili di 500 milioni di utenti LinkedIn, di cui 21 milioni italiani, siano finiti in vendita online. Come un cane che si morde la coda, oltre alle violazioni gravissime il danno non si arresta qui poiché nomi, indirizzi e-mail ed altre informazioni rubate p…

Leggi: Anche LinkedIn sotto attacco: cosa fare
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche