Art. 132 c.p.

Art. 132 c.p.


di Valeria Zeppilli – All’esito di un processo penale, nell’applicare la pena che ha valutato di dover irrogare, il giudice deve attenersi a tre regole fondamentali.
Tali regole si rinvengono nel testo dell’articolo 132 del codice penale. I limiti fissati dalla leggeLa discrezionalitàLa motivazioneI limiti fissati dalla legge[Torna su]
Innanzitutto, il giudice deve rispettare i limiti fissati dalla legge.
Il che vuol dire che non è possibile irrogare una pena che superi il massimo edittale o sia inferiore al minimo.
Il minimo e il massimo edittali, infatti, possono subire delle modifiche esclusivamente quando lo prevede la legge stessa. La discrezionalità[Torna su]
La seconda regola che governa l’applicazione della pena da parte del giudice è quella della discrezionalità. Si tr…

Leggi: Art. 132 c.p.
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche