Aspiranti avvocati: nuovi esami “blindati” e a prova di copia. Tracce scritte via pec e orale deciso dal database

Aspiranti avvocati: nuovi esami “blindati” e a prova di copia. Tracce scritte via pec e orale deciso dal database

di Marina Crisafi – Impossibile copiare allo scritto e niente discriminazioni all’orale. Il nuovo esame per gli aspiranti avvocati sarà improntato insomma alla massima trasparenza, per ridurre al minimo qualsiasi “imbroglio” allo scritto e disparità di trattamento agli orali da città a città. È questa la ratio dello schema di decreto ministeriale di via Arenula (qui sotto allegato) che proprio ieri, unitamente al regolamento sull’accertamento dei requisiti per l’esercizio della professione forense, ha iniziato il suo iter alla commissione giustizia della Camera per ottenere il relativo parere intorno alla metà di dicembre.
La strategia seguita da via Arenula per l’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense prevede che la prova scritta venga inviata tramite pec dal …

Leggi: Aspiranti avvocati: nuovi esami “blindati” e a prova di copia. Tracce scritte via pec e orale deciso dal database
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche