Assegno di divorzio: le precisazioni della Cassazione

Assegno di divorzio: le precisazioni della Cassazione


di Annamaria Villafrate – La Cassazione n. 21228/2019 (sotto allegata) accoglie solo il primo motivo del ricorso presentato da un coniuge obbligato a pagare alla ex moglie un assegno divorzile di 300 euro. Il ricorso offre alla Suprema Corte l’occasione per ribadire e precisare alcuni dei criteri fissati dalla nota sentenza del 2017 e dalla SU del 2018 per il riconoscimento e la commisurazione dell’assegno di divorzio. La vicenda processuale I criteri per la determinazione dell’assegno divorzile Il principio di dirittoLa vicenda processuale [Torna su]
Il giudice di secondo grado respinge l’appello avverso una sentenza del tribunale che dichiara la cessazione degli effetti civili del matrimonio e la disposizione, a carico di uno dei coniugi, di un assegno divorzile di euro 300. La Corte…

Leggi: Assegno di divorzio: le precisazioni della Cassazione
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche