Assegno di separazione: la determinazione non può prescindere da una corretta valutazione del reddito effettivo del coniuge obbligato

Assegno di separazione: la determinazione non può prescindere da una corretta valutazione del reddito effettivo del coniuge obbligato

di Valeria Zeppilli – La determinazione dell’ammontare dell’assegno di separazione in favore dell’ex coniuge e dei figli non può prescindere da una corretta valutazione del redditto che, chi è tenuto a pagare, ha effettivamente prodotto.
In tal senso si è espresso il Tribunale di Roma, con sentenza del 13 marzo 2015 (qui sotto allegata).
In corso di causa, in realtà, il C.T.U. aveva accertato che i redditi dichiarati al Fisco dal coniuge tenuto all’assegno erano apparentemente congruenti con l’attivo delle sue società e con le entrate dei propri conti correnti bancari.
Tuttavia, nella determinazione dell’elargizione economica in favore dell’ex moglie e dei figli, il giudice ha ritenuto di non poter omettere di considerare altre, fondamentali, circostanze.
Le somme risultanti dalle …

Leggi: Assegno di separazione: la determinazione non può prescindere da una corretta valutazione del reddito effettivo del coniuge obbligato
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche