Attenzione a cosa si pubblica sul web: la propaganda allo stato islamico è reato

Attenzione a cosa si pubblica sul web: la propaganda allo stato islamico è reato

di Valeria Zeppilli – Bisogna stare attenti in Italia a propagandare lo stato islamico: la condotta può integrare il reato di istigazione a delinquere, sanzionato dal nostro ordinamento. Con una recentissima sentenza, la numero 47489 del 1° dicembre 2015 (qui sotto allegata), la Corte di Cassazione ha infatti confermato la condanna di un uomo per apologia dello stato islamico, per aver egli pubblicato su internet un documento di propaganda della predetta associazione, che, come noto, ha finalità di terrorismo internazionale. 
Tale ultima connotazione, come ricordato anche dalla Corte, è consolidata in occidente ed è stata confermata da numerose risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu.
Nel dettaglio, il contenuto del documento, diffuso su siti privi di vincoli, presupp…

Leggi: Attenzione a cosa si pubblica sul web: la propaganda allo stato islamico è reato
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche