Autoriciclaggio l'acquisto di bitcoin con denaro provento di delitto

Autoriciclaggio l'acquisto di bitcoin con denaro provento di delitto

Autoriciclaggio e acquisto criptovaluteL’art. 648 ter.1 c.p. – AutoriciclaggioLa decisione della CassazioneAutoriciclaggio e acquisto criptovalute[Torna su]
Il Tribunale di Milano, Sezione Riesame, rigettava il ricorso di una persona indagata per una pluralità di reati (truffe e autoriciclaggio), per i quali era stata disposta la misura cautelare della custodia in carcere. Il Giudice della Libertà, avallando la tesi accusatoria, riteneva che l’indagato avesse perpetrato una serie di truffe, per poi utilizzare il relativo provento nell’acquisto di criptovalute (bitcoin) per mezzo di versamenti in favore di una società tedesca. Tali acquisti configurerebbero il reato di autoriciclaggio punito ai sensi dell’art.648 ter.1 c.p. .
La difesa decideva di ricorrerre per Cassazione, lamentando, …

Leggi: Autoriciclaggio l'acquisto di bitcoin con denaro provento di delitto
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche