Autovelox e strade urbane di scorrimento: quando la multa è annullabile

Autovelox e strade urbane di scorrimento: quando la multa è annullabile

di Lucia Izzo – Il D.L. n. 121/2002 ha inserito le strade urbane di scorrimento di cui all’art. 2, comma 2, lettera D, del Codice della Strada nel novero dei percorsi sui quali è ammesso l’uso dei dispositivi di controllo a distanza. L’inserimento non è automatico, ma rimesso a una valutazione affidata al prefetto che selezionerà le strade urbane di scorrimento in cui si rende necessario il controllo a distanza. Elementi strutturali necessari affinché una strada sia qualificata come urbana di scorrimento sono la banchina pavimentata a destra, il marciapiede e le aree di sosta, i quali rappresentano requisiti minimi anche ai fini dell’adozione del provvedimento amministrativo. In mancanza di tali elementi, dunque, la sanzione elevata a seguito di rilevamento dell’infrazione tramite autovelo…

Leggi: Autovelox e strade urbane di scorrimento: quando la multa è annullabile
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche