Avvocati: il gratuito patrocinio si compenserà con le tasse

Avvocati: il gratuito patrocinio si compenserà con le tasse

di Marina Crisafi – Dal 1° gennaio 2016, gli importi spettanti agli avvocati, tra spese diritti e onorari, per il gratuito patrocinio potranno essere immediatamente scalati dalle tasse dovute allo Stato. La novità è frutto di un emendamento alla legge di Stabilità, approvato in sede consultiva dalla commissione giustizia della Camera, al fine di ridurre i tempi di attesa, notoriamente lunghi, per ottenere la liquidazione dei compensi spettanti da parte dello Stato e rendere più appetibile il ricorso all’istituto per i legali.
Così, anziché attendere una liquidazione che spesso tarda ad arrivare, gli avvocati potranno chiedere di compensare gli importi vantati con ogni tipologia di imposta e tassa, compresa l’Iva dovuta all’erario, entro ovviamente il limite dell’ammontare del credito…

Leggi: Avvocati: il gratuito patrocinio si compenserà con le tasse
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche