Avvocati: niente patrocinio infedele se manca il danno agli interessi dell'assistito

Avvocati: niente patrocinio infedele se manca il danno agli interessi dell'assistito

di Lucia Izzo – Non sussiste il reato di infedele patrocinio se manca il nocumento agli interessi della parte assistita, inteso questo non necessariamente come danno patrimoniale, ma anche nel senso di mancato conseguimento dei beni giuridici o dei benefici di ordine anche solo morale che alla stessa parte sarebbero potuti derivare dal corretto e leale esercizio del patrocinio legale.Lo ha ribadito la Corte di Cassazione, VI sezione penale, nella recente sentenza n. 43467/2015 (qui sotto allegata). Contro la sentenza della Corte d’Appello che aveva rideterminato la pena, ricorre dinnanzi agli Ermellini un avvocato, responsabile per il reato previsto dall’art. 380 c.p. ai danni della sua assistita e di diffamazione continuata nei confronti di un …

Leggi: Avvocati: niente patrocinio infedele se manca il danno agli interessi dell'assistito
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche