Avvocati: offendere l'ordine su Facebook è diffamazione aggravata

Avvocati: offendere l'ordine su Facebook è diffamazione aggravata


di Marina Crisafi – Attenzione a dare via libera a sfoghi verbali contro il consiglio dell’ordine degli avvocati su Facebook. Il rischio è una condanna per diffamazione aggravata ex art. 595, comma 3, c.p., giacché la pubblicazione di post offensivi sul social è lesiva della reputazione dei membri dell’ente e in grado, potenzialmente, di raggiungere un numero indeterminato di persone, o comunque un quantitativo numerico apprezzabile. È quanto emerge dalla sentenza n. 79/2016 (qui sotto allegata) con la quale il Tribunale di Genova ha condannato un uomo che relativamente a una vicenda giudiziaria che coinvolgeva il proprio avvocato di fiducia, aveva pubblicato sulla propria bacheca Facebook un post definendo “prezzolato” il consiglio dell’ordine di appartenenza del legale ed etichettand…

Leggi: Avvocati: offendere l'ordine su Facebook è diffamazione aggravata
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche