Avvocati: senza macchia e senza peccato anche prima dell’iscrizione all’albo, altrimenti può scattare la sanzione disciplinare

Avvocati: senza macchia e senza peccato anche prima dell’iscrizione all’albo, altrimenti può scattare la sanzione disciplinare

di Marina Crisafi – All’avvocato, così come a chi aspira a diventare tale, è richiesta una condotta irreprensibile e conforme ai principi della deontologia forense, anche prima dell’iscrizione all’albo. Per cui qualsiasi illecito commesso in precedenza può diventare oggetto di sanzione disciplinare, se i suoi riflessi negativi si ripercuotono anche successivamente.
Lo hanno affermato le sezioni unite della Cassazione, con la sentenza n. 23540/2015, depositata il 18 novembre scorso (qui sotto allegata), convalidando la sanzione della radiazione inflitta a un praticante dal Consiglio dell’ordine distrettuale (e confermata dal Cnf) per aver trattenuto la somma di 75mila euro consegnata da un cliente per la partecipazione ad un incanto, senza fornire alcun rendiconto né restituire l’impo…

Leggi: Avvocati: senza macchia e senza peccato anche prima dell’iscrizione all’albo, altrimenti può scattare la sanzione disciplinare
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche