Azione revocatoria ordinaria: anche il credito 'eventuale' legittima l'esperimento dell'azione

Azione revocatoria ordinaria: anche il credito 'eventuale' legittima l'esperimento dell'azione

di Valeria Zeppilli – Con la recente sentenza numero 23666/2015, depositata il 19 novembre (qui sotto allegata), la Corte di Cassazione ha offerto un interessante contributo in materia di azione revocatoria.
In particolare, i giudici hanno chiarito che, ai fini dell’esercizio dell’azione prevista dall’articolo 2901 del codice civile, i crediti devono essere intesi in senso lato e di essi vanno valutate anche la ragione o l’aspettativa.
Così, non assumono rilevanza i normali requisiti di certezza, liquidità ed esigibilità.
Insomma: anche il credito eventuale, in quanto contestato o litigioso, fa insorgere la qualità di creditore e legittima l’esperimento dell’azione revocatoria ordinaria avverso gli atti di disposizione compiuti dai debitori.
Di conseguenza, il legatario è legittima…

Leggi: Azione revocatoria ordinaria: anche il credito 'eventuale' legittima l'esperimento dell'azione
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche