Cassazione: è reato occupare gli spazi comuni se il giudice ne ordina il compossesso

Cassazione: è reato occupare gli spazi comuni se il giudice ne ordina il compossesso

di Lucia Izzo – Se il giudice ordina a due o più persone di poter disporre degli spazi comuni, colui che impedisce la fruibilità di tali luoghi (ad esempio parcheggiando i propri mezzi nella zona) si rende colpevole del reato continuato di mancata esecuzione dolosa (art. 388, comma 2, c.p.).Lo precisa la Corte di Cassazione, sesta sezione penale, nella sentenza n. 44772/2015 (qui sotto allegata), confermando la condanna del ricorrente emessa dai giudici di merito, per aver costui occupato gli spazi comuni anche a seguito di precisa ordinanza interdittiva adottata dal giudice civile.Solido l’apparato argomentativo dei giudici di merito, che appare uniforme e privo di lacune.Per gli Ermellini è evidente che l’imputato non ha osservato l’ordine imposto, teso a consentire alla person…

Leggi: Cassazione: è reato occupare gli spazi comuni se il giudice ne ordina il compossesso
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche