Cassazione: il compenso del custode giudiziario può essere stabilito secondo usi locali

Cassazione: il compenso del custode giudiziario può essere stabilito secondo usi locali

di Lucia Izzo – Il compenso per il custode giudiziario può essere stabilito anche secondo gli usi locali.Più precisamente, “per i compensi del custode di beni sottoposti a sequestro penale, qualora il compendio non rientri in nessuna delle categorie di beni indicati nel d.l. n. 265/2006, il giudice può applicare in via analogica la disciplina dettata per casi analoghi o, ai sensi dell’art. 5 del predetto decreto, sulla base degli usi locali non essendo più applicabile l’art. 276 del d.P.R. n.115/2002”.Lo ha deciso la Corte di Cassazione, seconda sezione civile, nella sentenza 25651/2015 (qui sotto allegata).Il ricorrente, custode giudiziario di beni sottoposti a sequestro penale, impugna l’ordinanza del Tribunale di Milano che aveva liquidato un compenso pari a eur…

Leggi: Cassazione: il compenso del custode giudiziario può essere stabilito secondo usi locali
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche