Cassazione: il fisco non può inventare redditi che non esistono. Il professionista può ben lavorare gratis per amici e parenti

Cassazione: il fisco non può inventare redditi che non esistono. Il professionista può ben lavorare gratis per amici e parenti

di Marina Crisafi – Chi l’ha detto che un professionista non possa offrire i propri servigi senza farsi pagare? Soprattutto se a fruire delle prestazioni professionali sono parenti e amici e il fisco, in tal caso, non può certo inventare redditi o compensi che non esistono. È questo, per sommi capi, il contenuto della sentenza n. 21972/2015, depositata il 28 ottobre scorso (qui sotto allegata) con la quale la sezione tributaria della Cassazione ha respinto il ricorso presentato dall’Agenzia delle entrate contro la decisione della Ctr Campania emessa nei confronti di un consulente fiscale che non aveva emesso fatture per una settantina di clienti, in quanto aveva prestato la propria opera gratuitamente.
Il fisco invece emetteva avviso di accertamento chiedendo all’uomo di pagare …

Permalink: Cassazione: il fisco non può inventare redditi che non esistono. Il professionista può ben lavorare gratis per amici e parenti
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche