Cassazione: illegittimo il licenziamento del lavoratore che usa il pc aziendale per navigare e leggere email

Cassazione: illegittimo il licenziamento del lavoratore che usa il pc aziendale per navigare e leggere email

di Lucia Izzo – Illegittimo il licenziamento disciplinare del lavoratore sorpreso ad utilizzare impropriamente il personal computer dell’azienda, navigando su internet e consultando la casella di posta elettronica. Va applicata una sanzione conservativa se emerge che l’utilizzo personale della posta elettronica e della navigazione in Internet non determinano una significativa sottrazione di tempo o il blocco dell’attività di lavoro, con grave danno per l’attività produttiva.Lo stabilisce la Corte di Cassazione, sez. lavoro, nella sentenza 22353/2015 (qui sotto allegata).Al Palazzaccio ricorre una società per vedersi confermare la legittimità del licenziamento intimato a un dipendente trovato ad utilizzare, durante l’orario di lavoro, gli strumenti aziendali in dotazione, per collegarsi ad …

Permalink: Cassazione: illegittimo il licenziamento del lavoratore che usa il pc aziendale per navigare e leggere email
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche