Cassazione: improvvisarsi massaggiatore è reato!

Cassazione: improvvisarsi massaggiatore è reato!

di Lucia Izzo – Va condannato per esercizio abusivo di una professione chi, sine titulo, pratica massaggi non a scopo meramente distensivo, ma con finalità terapeutiche destinate a dare sollievo a patologie vere e proprie. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, sesta sezione penale, nella sentenza n. 50063/2015 (qui sotto allegata) che ha rigettato il ricorso di un uomo contro la sentenza della Corte d’appello che aveva confermato le statuizioni civili in ordine al reato previsto dall’art. 348 c.p., per aver esercitato abusivamente la professione di massofisioterapista della riabilitazione e di massaggiatore.Il ricorrente contesta che tali indicate professioni siano da lui state svolte, essendo persona non vedente e non in grado di svolgere attività riservate alla professione di…

Leggi: Cassazione: improvvisarsi massaggiatore è reato!
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche