Cassazione: la distrazione alle spese non implica la rinuncia al gratuito patrocinio

Cassazione: la distrazione alle spese non implica la rinuncia al gratuito patrocinio

La distrazione non pregiudica la parte ammessa al gratuito patrocinioGratuito patrocinio: diritto dell’assistitoIstanza di distrazione: diritto in rem propriam del difensoreRevoca gratuito patrocinio nelle sole tre ipotesi tipizzate La distrazione non pregiudica la parte ammessa al gratuito patrocinio[Torna su]La presentazione dell’istanza di distrazione delle spese proposta dal difensore della parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato non costituisce rinuncia implicita al beneficio da parte dell’assistito, stante la diversa finalità e il diverso piano di operatività dei due istituti: il gratuito patrocinio punta, infatti, a garantire alla parte non abbiente l’effettività del diritto di difesa, mentre la distrazione delle spese ad attribuire al difensore un diritto “in rem propriam”….

Leggi: Cassazione: la distrazione alle spese non implica la rinuncia al gratuito patrocinio
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche