Cassazione: mandare a quel paese chi è troppo "insistente" non è reato

Cassazione: mandare a quel paese chi è troppo "insistente" non è reato

di Lucia Izzo – Il giudice può dichiarare non punibile chi si rivolge in maniera ingiuriosa nei confronti di persona che si rivela troppo insistente. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, quinta sezione penale, nella sentenza n. 50743/2015 (qui sotto allegata) sul ricorso di un politico condannato per ingiuria ai danni di un giornalista che tentava in maniera aggressiva di “strappargli” un’intervista. La vicenda vedeva l’imputato, al tempo assessore, pronunciare nei confronti del giornalista l’epiteto “pezzente”.L’evento si svolgeva in due fasi: in un primo momento la parte offesa aveva cercato di intervistare il Presidente della Giunta regionale, ma era stato allontanato da due agenti della Digos dall’autovettura sulla quale si trovava anche il ricorrente.In una seconda fase, …

Leggi: Cassazione: mandare a quel paese chi è troppo "insistente" non è reato
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche