Cassazione: salvi gli atti dei dirigenti decaduti! Validi gli accertamenti antecedenti al 2015

Cassazione: salvi gli atti dei dirigenti decaduti! Validi gli accertamenti antecedenti al 2015

di Lucia Izzo – Sono validi gli atti di accertamento emessi prima della pronuncia 37/2015 della Corte Costituzionale dai dirigenti carenti di potere. E’ questo quanto affermato dalla sezione tributaria civile della Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 22810/2015 (qui sotto allegata), ha confermato la validità degli atti firmati da un direttore provinciale che aveva assunto la propria posizione dirigenziale senza i requisiti previsti per legge. Nella vicenda portata alla sua attenzione, il Palazzaccio ha respinto il ricorso di una s.n.c., destinataria di diversi avvisi di accertamento, volto a far emergere una carenza di potere che avrebbe determinato la nullità dei gradi di giudizio di merito e delle relative pronunce ai sensi della sentenza n. 37 del 2015 della …

Leggi: Cassazione: salvi gli atti dei dirigenti decaduti! Validi gli accertamenti antecedenti al 2015
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche