Cassazione: se l'inquilino non paga, non è reato minacciare lo sfratto

Cassazione: se l'inquilino non paga, non è reato minacciare lo sfratto

di Lucia Izzo – Non commette reato il locatore che “minaccia” lo sfratto al conduttore moroso qualora persista nel mancato pagamento dei canoni. Il danno minacciato non è ingiusto, come neccessariamente richiesto dall’art. 612 c.p., ma rappresenta l’esercizio del diritto del proprietario dell’immobile di intimare lo sfratto per morosità. La vicendaLo ha chiarito la Corte di Cassazione, quinta sezione penale, nella sentenza n. 563/2019 (qui sotto allegata) che ha definitivamente mandato assolto l’imputato dal reato di minaccia nei confronti dell’inquilina morosa.La signora era in ritardo nel pagamento dei canoni e il locatore aveva prospettato, qualora questa avesse continuato a non pagare, di “buttare dalla finestra tutti i suoi effetti personali e di distaccare le utenze (idriche ed elett…

Leggi: Cassazione: se l'inquilino non paga, non è reato minacciare lo sfratto
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche