Cassazione: stalking per le persecuzioni all'ex con la scusa di vedere il figlio

Cassazione: stalking per le persecuzioni all'ex con la scusa di vedere il figlio

Condanna per atti persecutoriContatti con la ex compagna solo per poter fare il padrePer il reato di stalking basta che la vittima cambi le proprie abitudiniCondanna per atti persecutori[Torna su]
Affinché si configuri il reato di stalking la condotta del soggetto agente deve alternativamente provocare nella vittima sentimenti di ansia perdurante, paura e timore per la propria incolumità o per quella delle persone care o indurre la stessa a cambiare le proprie abitudini di vita.
Corretta quindi la condanna per atti persecutori che ha raggiunto l’ex compagno della vittima che, con la scusa di vedere il figlio nato dalla loro relazione, ha iniziato a perseguitare la donna in modo così assillante da costringerla a uscire meno di casa o a farsi accompagnare da qualcuno quando non ne poteva…

Leggi: Cassazione: stalking per le persecuzioni all'ex con la scusa di vedere il figlio
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche