Cassazione: va concesso anche allo zio "ergastolano" il permesso di pregare sulla tomba del nipote

Cassazione: va concesso anche allo zio "ergastolano" il permesso di pregare sulla tomba del nipote

di Lucia Izzo – Legittimo il permesso concesso allo zio, detenuto e condannato all’ergastolo, per potersi unire al dolore della famiglia e “al fine di consentirgli di pregare sulla tomba del nipote”, figlio del fratello, prematuramente scomparso.La Corte di Cassazione, prima sezione penale, con sentenza n. 49898/2015 (qui sotto allegata) ribalta la decisione con cui il Magistrato di sorveglianza prima e il Tribunale di sorveglianza poi, avevano rigettato l’istanza del detenuto di poter pregare per il giovane nipote defunto insieme ai propri familiari.I giudici ritenevano che il nipote, figlio del fratello, non potesse rientrare nella nozione normativa di membro della “famiglia in senso stretto” per i quali soltanto è legittima la concessione del premio di necessità di cui al…

Leggi: Cassazione: va concesso anche allo zio "ergastolano" il permesso di pregare sulla tomba del nipote
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche