Cedu: anticipare, gestire e risolvere i possibili problemi nella fase di avvio del ricorso

Cedu: anticipare, gestire e risolvere i possibili problemi nella fase di avvio del ricorso

Avv. Francesco Pandolfi – Una volta inviato correttamente il ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, scatterà la fase dell’esame dell’atto.
Prima di vedere in che cosa consiste questo specifico esame, si intuisce che esso rappresenta l’ostacolo numero uno da superare per consentire all’atto di giungere all’attenzione della magistratura europea, ostacolo che, attesa la sua intima relazione con i tecnicismi tipici di questa procedura, risulterà sicuramente gestibile e si potrà quindi superare con l’assistenza (pur non obbligatoria in una prima fase) di un avvocato qualificato.
Dunque, bisogna tener presente che non uno ma diversi potranno essere gli esiti della valutazione di ogni singolo ricorso spedito alla Corte EDU e, in funzione dei casi, ciascun ricorso potrà essere asseg…

Leggi: Cedu: anticipare, gestire e risolvere i possibili problemi nella fase di avvio del ricorso
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche