Condominio: è violenza privata ingoiare il verbale dell'assemblea

Condominio: è violenza privata ingoiare il verbale dell'assemblea


di Annamaria Villafrate – La sentenza n. 34800/2019 (sotto allegata) della Cassazione considera integrato il reato di violenza privata di cui all’art. 610 c.p dalla condotta del condomino che, solo per non avere gradito l’approvazione di una delibera da parte dell’assemblea, straccia e letteralmente ingoia il verbale, costringendo così i presenti a sospendere l’adunanza in corso, chiamare le forze dell’ordine e redigere un nuovo verbale. Non rileva, ai fini della responsabilità, che l’assemblea abbia già deliberato e approvato, quanto il fatto che l’imputato, con la propria condotta minacciosa e violenta abbia costretto i partecipanti a un pati (sospensione dell’assemblea) a un facere (chiamare la polizia). La vicenda processuale
La Corte di Appello, in parziale riforma della sentenza …

Leggi: Condominio: è violenza privata ingoiare il verbale dell'assemblea
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche