Condominio, tra vicini si comunica con WhatsApp

Condominio, tra vicini si comunica con WhatsApp


di Gabriella Lax – Anche il condominio è lo specchio fedele della società in cui viviamo. Da qui parte l’indagine dell’Associazione Nazional-europea degli AMMinistratori d’Immobili (Anammi) che ha interpellato i suoi 13mila associati sulla quotidianità dei rapporti tra condòmini e con gli amministratori.
Anammi, centrale la figura dell’amministratoreI messaggi su WhatsAppI rapporti tra i condominiAnammi, centrale la figura dell’amministratore[Torna su]
Il risultato conferma la centralità della figura dell’amministratore, interpellato nei casi più disparati ed anche i buoni rapporti tra condòmini, anche se la lite è sempre all’angolo.
Come chiarisce in premessa Giuseppe Bica, presidente Anammi: «L’obiettivo dell’indagine è comprendere meglio la vita quotidiana di un condominio e,…

Leggi: Condominio, tra vicini si comunica con WhatsApp
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche