Conto corrente bancario: la ricognizione del debito non sana le nullità

Conto corrente bancario: la ricognizione del debito non sana le nullità

Conto corrente: dal Tribunale di Padova importanti principi in materiaPiano di rientro: restano comunque valide le clausole preesistentiAssenza di pattuizioni scritte e interessi anatocisticiUsura e superamento tasso sogliaSegnalazione Centrali Rischi e risarcimento danni non patrimonialiConto corrente: dal Tribunale di Padova importanti principi in materia[Torna su]In tema di conto corrente bancario, il riconoscimento del debito non preclude al correntista di far valere le nullità collegate al conto. Inoltre, la nullità delle clausole anatocistiche coinvolge anche quelle successive alla delibera CICR del 9 febbraio 2000 se non sono oggetto di nuova e specifica pattuizione con il cliente. In caso di illegittima segnalazione alla Centrale Rischi effettuata dall’istituto bancario, il cliente…

Leggi: Conto corrente bancario: la ricognizione del debito non sana le nullità
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche