Conversione e rinnovazione del contratto nullo

Conversione e rinnovazione del contratto nullo

Se le parti hanno stipulato un contratto senza sapere dell’esistenza di cause di nullità,  il contratto pur essendo nullo potrebbe produrre gli effetti di un contratto diverso a patto che sussistano i requisiti di sostanza e di forma per quest’ultimo richiesti. Si parla in questi casi di “conversione del contratto” e la fattispecie è regolata dall’articolo 1424 del codice civile.Ecco il testo della norma:Il contratto nullo può produrre gli effetti di un contratto diverso, del quale contenga i requisiti di sostanza e di forma, qualora, avuto riguardo allo scopo perseguito dalle parti, debba ritenersi che esse lo avrebbero voluto se avessero conosciuto la nullità.La conversione dunque si verifica solo se gli effetti del contratto valido sono conformi a quelli che le parti volevano …

Leggi: Conversione e rinnovazione del contratto nullo
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche