Covid: nessun reato se non si dice la verità nell'autocertificazione

Covid: nessun reato se non si dice la verità nell'autocertificazione

Assolto cittadino anche se dichiara il falso nell’autodichiarazioneReato di falsità ideologica in atto pubblicoNon c’è reato perché non c’è obbligo di dire la veritàAssolto cittadino anche se dichiara il falso nell’autodichiarazione[Torna su]
Il cittadino che viene fermato dalle forze di polizia e invitato a compilare l’autodichiarazione per giustificare il proprio spostamento in pieno lockdown non è obbligato a dire la verità. Deve quindi essere assolto perché il reato di falsità ideologica in atto pubblico non può ritenersi integrato. A stabilirlo la sentenza (sotto allegata) del Giudice Dott. ssa Alessandra del Corvo del Tribunale di Milano, che assolve l’uomo assistito dall’Avv. Maria Erika Chiusolo.
Un’altra sentenza, che dopo quella del Gip Tribunale di Reggio Emilia, assolve l’i…

Leggi: Covid: nessun reato se non si dice la verità nell'autocertificazione
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche