Danni da incidente stradale a cose e lesioni personali: mai agire con due distinte azioni giudiziarie, la domanda risulterebbe improcedibile

Danni da incidente stradale a cose e lesioni personali: mai agire con due distinte azioni giudiziarie, la domanda risulterebbe improcedibile

Avv. Paolo Accoti – La Suprema Corte conferma che il principio del divieto di parcellizzazione del credito deve essere applicato ed esteso anche ai danni da sinistro stradale. 
In sostanza, il creditore di un’obbligazione pecuniaria che trae origine da un unico rapporto obbligatorio, non può frazionare il proprio credito mediante diverse azioni giudiziali con le quali si chiedono adempimenti parziali.
L’anzidetto principio è stato per la prima volta enunciato dalle Sezioni Unite con la sentenza n. 23726 del 15/11/2007, sul tema del divieto della frazionabilità della tutela giudiziaria del credito, ponendosi in contrasto con la decisione assunta dalle stesse Sezioni Unite, con la sentenza n. 108 del 2000, per il quale: “E’ contrario alla regola generale di correttezza e buona fe…

Leggi: Danni da incidente stradale a cose e lesioni personali: mai agire con due distinte azioni giudiziarie, la domanda risulterebbe improcedibile
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche