Danno morale e danno parentale non si sommano. secondo la Cassazione è indebita duplicazione di risarcimento

Danno morale e danno parentale non si sommano. secondo la Cassazione è indebita duplicazione di risarcimento

di Lucia Izzo – Determina indebita duplicazione di risarcimento la congiunta attribuzione del c.d. danno morale (non altrimenti specificato) e del c.d. danno da perdita del rapporto parentale, poiché la sofferenza patita nel momento in cui la perdita è percepita e quella che accompagna l’esistenza del soggetto che l’ha subita altro non sono che componenti del complesso pregiudizio che va integralmente, ma unitariamente ristorato. Questo il principio ribadito dalla Corte di Cassazione, terza sezione civile, nella sentenza n. 25351/2015 (qui sotto allegata) con cui il Collegio ha accolto il ricorso principale di un’agenzia assicurativa.La ricorrente, quale compagnia assicuratrice Rca di un’autovettura, era stata condannata in sede d’appello al risarcimento dei danni patiti dai familiari (pad…

Leggi: Danno morale e danno parentale non si sommano. secondo la Cassazione è indebita duplicazione di risarcimento
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche