FaceApp sotto la lente del Garante europeo

FaceApp sotto la lente del Garante europeo


di Gabriella Lax – FaceApp sotto la lente d’ingrandimento del Garante europeo per la protezione dei dati e sotto esame da Codacons. La celebre app capace di invecchiare e ringiovanire a piacere i volti di chi la utilizza ha avuto un clamoroso boom nell’ultimo periodo (vedi anche Faceapp quali rischi).

FaceApp sotto la lente d’ingrandimento del Garante europeo
Il punto è che Wireless Lab, società russa che ha creato l’app, tra le altre condizioni d’uso dell’applicazione, conserva sui suoi server cloud e non localmente sul telefono degli utenti le immagini. Ancora, in relazione alla privacy, nel momento in cui si scarica l’applicazione le regole che si accettano risalgono al 2017, senza che venga riportato invece il nuovo GdPr, previsto dalla normativa europea approvata un anno …

Leggi: FaceApp sotto la lente del Garante europeo
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche