Facebook non è gratis: si paga con i dati personali

Facebook non è gratis: si paga con i dati personali

Facebook: dati degli utenti sono una “controprestazione” del servizioLa vicenda: AGCM contro FacebookPatrimonializzazione del dato personaleTutela contro lo sfruttamento del dato personale Obbligo di chiarezzaFacebook deve informare gli utenti sull’uso dei propri datiFacebook: dati degli utenti sono una “controprestazione” del servizio[Torna su]Nonostante Facebook si professi come una piattaforma gratuita, in realtà ha ricevuto e riceve in cambio qualcosa dagli utenti, in quanto raccoglie, con intento commerciale, i dati da loro forniti. Una vera e propria “controprestazione” di cui però non fa menzione, enfatizzando invece il carattere gratuito del servizio e inducendo su queste basi i consumatori a registrarsi. Una pratica che deve ritenersi scorretta stante l’indebito condizionamento de…

Leggi: Facebook non è gratis: si paga con i dati personali
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche