Guida in stato di ebbrezza: è nullo il prelievo del sangue senza avviso al conducente che poteva farsi assistere dal proprio avvocato

Guida in stato di ebbrezza: è nullo il prelievo del sangue senza avviso al conducente che poteva farsi assistere dal proprio avvocato

di Marina Crisafi – Per chi provoca un incidente stradale guidando in stato di ebbrezza, può essere effettuato il prelievo del sangue per la verifica della quantità di alcool presente nel sangue, anche senza consenso del conducente, purchè lo si informi della sua facoltà di farsi assistere dal proprio legale di fiducia. A stabilirlo è la quarta sezione penale della Cassazione che, con la sentenza n. 46386/2015 depositata oggi (qui sotto allegata) ha accolto il ricorso di un automobilista avverso la decisione della Corte d’Appello di Bologna che confermando la sentenza del gup del tribunale di Parma lo condannava a 8 mesi di arresto e 3mila euro di ammenda per aver provocato un incidente stradale con feriti avendo guidato un’auto in stato di ebbrezza.
Il ragazzo, di età inferiore a 21 ann…

Leggi: Guida in stato di ebbrezza: è nullo il prelievo del sangue senza avviso al conducente che poteva farsi assistere dal proprio avvocato
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche