Guida in stato di ebbrezza: il giudice può ritenerla non punibile per particolare tenuità del fatto

Guida in stato di ebbrezza: il giudice può ritenerla non punibile per particolare tenuità del fatto

di Lucia Izzo – Anche la guida in stato d’ebbrezza può essere ritenuta non punibile per particolare tenuità del fatto.La Corte di Cassazione, quarta sezione penale, ha precisato nella sentenza 44132/2015 (qui sotto allegata) che la causa di non punibilità prevista all’art. 131 bis c.p. può applicarsi anche al reato di cui all’art. 186, comma 2, lett. b) del Codice della strada, che rientra nella categoria degli illeciti penali definiti anche attraverso la tecnica della “soglia”.La pronuncia prende posizione su uno dei punti critici del quadro profilatosi all’indomani dell’entrata in vigore del menzionato art 131-bis, decidendo favorevolmente sul ricorso di un automobilista  condannato alla pena ritenuta equa, per guida in stato di ebbrezza alcolica, con l’aggravante di aver guidato tr…

Permalink: Guida in stato di ebbrezza: il giudice può ritenerla non punibile per particolare tenuità del fatto
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche