Hotel prenotato online? Vessatoria la clausola "non rimborsabile"

Hotel prenotato online? Vessatoria la clausola "non rimborsabile"


di Annamaria Villafrate – Con la sentenza del 14 ottobre 2019 (sotto allegata) il Giudice di Pace di Trapani ha riconosciuto a un soggetto il rimborso di euro 364,50 oltre interessi. Tutto nasce da una errata prenotazione alberghiera effettuata tramite il sito Booking.com, che l’attore provvedeva a cancellare chiedendo il rimborso al titolare della struttura. Costui però rigettava la richiesta perché nel sito era specificato che l’adesione all’offerta alberghiera era “non rimborsabile”. Peccato che, trattandosi di clausola vessatoria, come chiarito dal Giudice di Pace, il cliente aveva il diritto, ai sensi dell’art. 1341 c.c. di approvarla separatamente e per iscritto. Booking, rimborso negatoVessatoria la clausola “non rimborsabile”Approvazione separata e per iscritto delle clausole ve…

Leggi: Hotel prenotato online? Vessatoria la clausola "non rimborsabile"
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche