Il falso in bilancio dopo la riforma

Il falso in bilancio dopo la riforma

di Giovanni Tringali – L’articolo 9 della Legge 27 maggio 2015 n. 69 entrata in vigore lo scorso 14 giugno 2015, sostituisce l’articolo 2621 del codice civile. Il reato societario passa da contravvenzione a delitto, la cornice edittale è la reclusione da uno a cinque anni anziché l’arresto fino a due anni. Vengono eliminate le “valutazioni”, si introducono nuovi elementi: i fatti materiali non rispondenti al vero devono essere “rilevanti”, l’esposizione di questi deve essere “consapevole”, la condotta deve essere “concretamente” idonea ad indurre altri in errore.
(NB: Questo articolo è disponibile anche in PDF: apri il file e salvalo suo tuo sul PC)
La norma
Art. 2621 c.c. (False comunicazioni sociali)
«Fuori dai casi previsti dall’art. 2622, gli amministratori, i direttori gen…

Leggi: Il falso in bilancio dopo la riforma
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche