Il licenziamento orale

Il licenziamento orale

di Valeria Zeppilli – Il nostro ordinamento vieta al datore di lavoro di licenziare i propri dipendenti verbalmente.
Di conseguenza, il licenziamento orale è inefficace e non è quindi idoneo a interrompere il rapporto lavorativo, anche se idealmente alla sua base vi sia una giusta causa o un giustificato motivo oggettivo o soggettivo. Le tutele
Come noto, recentemente il decreto legislativo numero 23 del 2015, attuativo del cd. Jobs Act, ha modificato il regime sanzionatorio in caso di licenziamenti illegittimi.
Oggi, quindi, è proprio nell’articolo 2 del predetto decreto che vanno ricercate le tutele per i lavoratori che siano stati licenziati verbalmente.
Tale disposizione, in particolare, stabilisce che il lavoratore il cui licenziamento sia stato intimato in forma orale veng…

Leggi: Il licenziamento orale
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche