Il singolo condomino può prolungare la corsa dell'ascensore sino al suo piano senza bisogno di una delibera dell'assemblea

Il singolo condomino può prolungare la corsa dell'ascensore sino al suo piano senza bisogno di una delibera dell'assemblea

di Valeria Zeppilli – Prolungare a proprie spese la corsa dell’ascensore è un vero e proprio diritto del singolo condomino.
Lo sa bene un anziano signore che, a causa degli acciacchi dati dall’età, voleva che l’ascensore non si fermasse più al quarto piano dell’edificio, ma arrivasse sino al quinto, ove egli abita.
Con la sentenza numero 12791/2015, del 12 novembre scorso (qui sotto allegata), la nona sezione civile del Tribunale di Milano ha accolto le sue ragioni e ha dichiarato nulla la delibera assembleare con la quale il condominio aveva respinto la richiesta dell’uomo.
Secondo il tribunale meneghino infatti “non si richiede una preventiva autorizzazione assembleare che abiliti il singolo condomino ad effettuare un uso più intenso della cosa comune realizzando delle innovazion…

Leggi: Il singolo condomino può prolungare la corsa dell'ascensore sino al suo piano senza bisogno di una delibera dell'assemblea
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche