Imposta di registro: a chi tocca pagarla, acquirente o venditore?

Imposta di registro: a chi tocca pagarla, acquirente o venditore?

L’imposta di registro, in occasione della compravendita di un immobile, consente di annotare presso il registro gestito dall’Agenzia delle Entrate l’atto di trasferimento immobiliare. La registrazione della scrittura, pubblica o privata, attestante la vendita di un immobile, è alternativa all’IVA e va effettuata in un termine fissato dalla legge.Nella prassi, tale incombenza ricade prevalentemente sull’acquirente, se non diversamente disposto, tuttavia una sentenza della Cassazione (n. 9126/2014, qui sotto allegata) ha precisato che l’Agenzia delle Entrate ha diritto di rivalersi su ambedue le parti del rapporto in quanto responsabili solidalmente per il versamento dell’imposta.Ai sensi del D.P.R. n. 131 del 1986, art. 57, sono le parti contraenti i soggetti obbligati al pag…

Leggi: Imposta di registro: a chi tocca pagarla, acquirente o venditore?
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche