Indegnità a succedere: cosa comporta

Indegnità a succedere: cosa comporta

L’indegnità a succedere Chi è l'”indegno” ex art. 463 c.c.L’accertamento dell’indegnità a succedereL’indegnità a succedere [Torna su]L’indegnità costituisce lo strumento predisposto dal legislatore per “eliminare” un soggetto dall’eredità o dal legato a causa della sua condotta riprovevole nei confronti del de cuius. L’istituto discende dalla ripugnanza sociale a consentire che chi abbia gravemente leso la persona del de cuius o la sua libertà testamentaria possa trarre beneficio dalla sua eredità.Per approfondire vai alla guida L’indegnità a succedereA differenza dell’incapacità a succedere, l’indegnità non impedisce la chiamata all’eredità, ma comporta la perdita dell’acquisto successorio. Essa viene considerata una sanzione civile di carattere patrimoniale che opera quale causa di esclu…

Leggi: Indegnità a succedere: cosa comporta
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche