Indennità accompagnamento: se revocata non serve una nuova domanda

Indennità accompagnamento: se revocata non serve una nuova domanda

Non serve una nuova domanda dopo la revoca dell’accompagnamentoL’invalido dopo la revoca può agire in giudizioCassazione: dopo la revoca dell’accompagnamento si può agire in giudizioNon serve una nuova domanda dopo la revoca dell’accompagnamento[Torna su]
L’invalido che subisce la revoca dell’indennità di accompagnamento per il venire meno dei requisiti sanitari richiesti, può agire in giudizio per opporsi alla decisione, non occorre che presenti una nuova domanda. Questo in sintesi il principio sancito dalla Cassazione a Sezioni Unite nella sentenza n. 14561/2022 (sotto allegata). La vicenda processuale
Un invalido ricorre al giudice contro l’INPS perché dopo una visita medica l’Istituto gli ha revocato l’indennità di accompagnamento per il venire meno dei requisiti sanitari richiesti…

Leggi: Indennità accompagnamento: se revocata non serve una nuova domanda
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche