Indennità di accompagnamento: va concessa anche in presenza di vizi formali

Indennità di accompagnamento: va concessa anche in presenza di vizi formali


di Annamaria Villafrate – Con l’ordinanza n. 29786/2019 (sotto allegata) la Cassazione rigetta il ricorso dell’Inps in quanto l’istituto ha erroneamente respinto la richiesta di accompagnamento avanzata da un soggetto solo perché il certificato medico allegato alla domanda difettava dell’indicazione della sua condizione di impossibilità di compiere da solo le normali attività quotidiane e la sua condizione di handicap. Ricorda infatti la Corte, come chiarito da recente cassazione, che la presenza di eventuali vizi formali della domanda non ostacolano il riconoscimento del beneficio assistenziale dell’indennità di accompagnamento. Mancato riconoscimento indennità di accompagnamentoMancata considerazione del certificato medico allegatoL’indennità di accompagnamento va concessa anche se la…

Leggi: Indennità di accompagnamento: va concessa anche in presenza di vizi formali
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche