La Cassazione sulla responsabilità dei magistrati

La Cassazione sulla responsabilità dei magistrati


di Annamaria Villafrate – Con la sentenza n. 11747/2019 (sotto allegata) le Sezioni Unite della Cassazione forniscono importantissimi principi in tema di responsabilità del magistrato.
L’esame degli Ermellini avente ad oggetto l’art 2 lett. a) della l. n. 117/1988 nella formulazione anteriore alla riforma del 2015, precisa che il giudice non viola la legge per errore inescusabile e attività interpretativa insindacabile nel momento in cui si discosta da un precedente, sia esso della Consulta che della Cassazione. Per il nostro ordinamento infatti queste pronunce non sono fonti di diritto e come tali non vincolano il giudice. Nel momento in cui si discosta però egli deve fornire una motivazione adeguata e logica. Egli è sindacabile solo se la sua decisione, frutto di negligenza inescusa…

Leggi: La Cassazione sulla responsabilità dei magistrati
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche