La Consulta legittima il pignoramento del quinto dello stipendio

La Consulta legittima il pignoramento del quinto dello stipendio

di Lucia Izzo – La tutela della certezza dei rapporti giuridici, in quanto collegata agli strumenti di protezione del credito personale, non consente di negare in radice la pignorabilità degli emolumenti, ma di attenuarla per particolari situazioni la cui individuazione è riservata alla discrezionalità del legislatore.Lo ha stabilito la Corte Costituzionale con la sentenza n. 248/2015 (qui sotto allegata) depositata il 3 dicembre.La Consulta è stata investita del giudizio sulla legittimità costituzionale dell’art. 545, quarto comma, c.p.c. dal Tribunale di Viterbo in funzione di giudice dell’esecuzione: nel caso in esame era sorta procedura esecutiva nei confronti di una signora per cui era stato richiesto il pignoramento di parte del suo stipendio mensile (pari a euro 474,0…

Leggi: La Consulta legittima il pignoramento del quinto dello stipendio
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche