La richiesta di accesso agli atti del consigliere comunale non necessita di motivazione

La richiesta di accesso agli atti del consigliere comunale non necessita di motivazione

Dott. Antonino Miceli – Il diritto di accedere agli atti amministrativi del Comune (delibere consiliari, assessoriali, determine dirigenziali, ordinanze, bandi e avvisi, ecc.) non consiste solo nella richiesta di prendere visione dell’atto ma anche nell’eventuale rilascio di copia degli stessi.
Ciò comporta che, nel momento in cui il Comune nega anche solo il rilascio di copia di atti richiesti ad uno o più consiglieri comunali, commette il diniego di accesso che nel caso de quo è illegittimo. Infatti, i consiglieri, nella qualità di componenti dell’organo elettivo dell’ente locale, qual è il consiglio comunale, se vengono impediti ad accedere agli atti di cui fanno richiesta, vengono compromessi nell’esercizio della loro funzione “istituzionale”.
In tal senso, la sentenza del TAR Fr…

Leggi: La richiesta di accesso agli atti del consigliere comunale non necessita di motivazione
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche