Lavoratori "malati" in massa? Per la Cassazione è truffa. Anche se ci sono i certificati medici

Lavoratori "malati" in massa? Per la Cassazione è truffa. Anche se ci sono i certificati medici

di Marina Crisafi – Se non segnerà la fine delle assenze selvagge dal lavoro a colpi di certificati medici, sicuramente assesterà un duro colpo alle malattie di massa, la pronuncia di ieri della seconda sezione penale della Cassazione (sentenza n. 48328/2015).
Per la seconda sezione penale, infatti, la “malattia di massa” anche se giustificata da appositi certificati medici, può integrare il reato di truffa.
Così, il Palazzaccio ha cassato con rinvio la sentenza di non luogo a procedere del gip di Forlì nei confronti di 30 autisti di un’azienda di trasporti, accusati di truffa e interruzione di pubblico servizio per essersi assentati cumulativamente in due giorni consecutivi dal lavoro, giustificando la propria assenza mediante la presentazione di certificati medici.
Per il Gip…

Leggi: Lavoratori "malati" in massa? Per la Cassazione è truffa. Anche se ci sono i certificati medici
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche